I gatti sono dei felini come quelli che vivono nella savana, come il leone e il ghepardo!
Purtroppo vengono spesso tenuti chiusi in casa soprattutto da chi non ha la possibilità di farli uscire all'esterno, in un ambiente protetto e sicuro.
Abbiamo quindi il dovere di ricreare le giuste condizioni per farli soggiornare nelle nostre case al meglio possibile.

Gatti in casa: miglioriamo la loro vita

Tra le quattro mura i nostri mici si annoiano, hanno una minor tendenza all’attività fisica e un minor consumo di energie associati però ad un maggior consumo di cibo perché per intrattenersi, per mantenere le giornate impegnate, mangiano!
Se a tutto ciò aggiungiamo che probabilmente il felino è anche sterilizzato ecco che le calorie assunte durante l'arco della giornata sono decisamente superiori rispetto alle calorie che consumano.

Ne deriva che il peso sarà superiore alla norma, il tono muscolare diminuito e la funzionalità cardiopolmonare scarsa, insomma, come si dice, un circolo vizioso, un gatto che si morde la coda!

Malattie dovute all'obesità

Il principale problema di salute che si rileva nei gatti di casa è ovviamente l’obesità che è la principale causa di molti altre patologie come:

  • infiammazione cronica
  • infezioni urinarie e calcoli
  • problemi intestinali
  • dolore articolare e artrosi

Controllare regolarmente le condizioni corporee del tuo animale domestico non solo può aiutare a identificare i primi segnali d'allarme come problemi di peso del gatto o punti dolenti, ma ti consente di trascorrere più tempo di qualità con il tuo animale domestico.

Body Condition Score

Ti consiglio di utilizzare il sistema del Body Condition Score o BCS, tramite il quale imparerai a dare al tuo gatto un punteggio di condizione corporea che va da 1 a 9, dove con 1 si intende un animale molto sottopeso e 9 molto sovrappeso.
Idealmente, il tuo gatto dovrà avere un punteggio corporeo intorno a 5, che indica il peso ideale del gatto sano.

Body Condition Score del gatto - Animal Wellness per Codamentis
Body Condition Score del gatto - Animal Wellness per Codamentis

Sei pronto? Dovrai iniziare osservando il tuo gatto dall’alto e di profilo: che forma ha? Una clessidra o un rettangolo, l’addome è meno profondo del torace o si vede della bella ciccia pendere dalla pancia?
Adesso prova ad accarezzarlo sulla schiena e sul torace. Riesci a sentire al tatto le sue coste e le vertebre?

Consulta la tabella qui sopra per avere indicazioni più specifiche sul punteggio ottenuto dal tuo amico a 4 zampe. Annota il valore e ritestalo 1 volta al mese.

I sensi del gatto

Il gatto ha la passione per la caccia e normalmente, al contrario del cane che usa l’olfatto, si affida principalmente alla vista per svolgere questa attività.

Ha una vista molto sviluppata ed è in grado di muoversi anche con poca luce.

L'olfatto lo utilizza soprattutto all'interno del suo gruppo sociale, per identificarsi sia tra gatti sia tra noi esseri umani ed è per questo che quando torni a casa il tuo gatto tende a strusciarsi su di te e a strusciare anche gli oggetti che introduci nel suo ambiente.
Il graffiare invece viene utilizzato soprattutto per lasciare una marcatura odorosa e per identificare con un segnale visibile ciò che gli appartiene.

Stimolazione senso-motoria del gatto in appartamento

Possiamo quindi sfruttare le peculiarità del comportamento del gatto per stimolarlo a muoversi utilizzando:

  • Giochi che stimolino la caccia - Possono essere utilizzati dispenser di cibo secco che il gatto, simulando la predazione, fa muovere facendo uscire le crocchette e consumando piccole quantità del suo pasto. E’ importante utilizzare questo tipo di giochi perché mantengono il gatto in attività e gli permettono di muoversi di più per ottenere il cibo.
    Alcuni di questi giochi hanno anche dei fori più ampi dove il gatto può inserire le zampe anteriori per afferrare il cibo o palline e giochini. Queste sono forme di arricchimento ambientale che puoi lasciare a disposizione del gatto in tutta sicurezza.
  • Giochi in cui il gatto può arrampicarsi e nascondersi  - Si tratta di tunnel, scatole con dei fori o addirittura dei super castelli accessoriati in cui i gatti possono riposare, trovare una tana sicura e apporre i loro segnali graffiando le superfici.
  • Giochi da fare insieme - Utilizzando una piccola “canna da pesca” con attaccati delle piume o dei giochini potrai tenere il gatto attivo stimolando la corretta sequenza dall’agguato, quindi guardare, inseguire e agguantare! Questa tipologia di giochi non va lasciata a disposizione perché le piccole parti in filo o corda possono essere ingerite dal gatto.
  • Graffiatoi - Sono delle postazioni orizzontali o verticali fatte di corda o di cartone ondulato da posizionare in zone della casa di maggior passaggio, offrono la possibilità al gatto di lasciare i segni della propria presenza aumentando il desiderio di muoversi. In particolare i graffiatoi orizzontali sono maggiormente apprezzati dai gatti anziani che con l'andare dell'età possono avere dolore agli arti posteriori o alla schiena, così da non riuscire a graffiare dalla posizione in piedi.
  • L’addestramento - E’ un altro tipo di arricchimento ambientale che permette anche di sviluppare una relazione con il gatto che è assolutamente in grado di apprendere una serie di comportamenti e di essere addestrato proprio come il cane.

E’ possibile insegnare al gatto a tornare al richiamo, a dare la zampa o ad effettuare un seduto a comando, attività semplici che ti possono aiutare a tenere attivo il tuo micio.

  • L’acqua -  Al contrario di ciò che si pensa comunemente alcuni gatti amano l'acqua. In questo caso si può fornire loro una bacinella e mettere al suo interno degli oggetti, dei giochi galleggianti da pescare con le zampe anteriori. Questo è una valido divertimento da offrire nelle giornate più calde quando la volontà di muoversi si riduce ulteriormente.

Cosa NON fare

Alcune tipologie di giochi come i laser, vanno a stimolare la vista del gatto ma lo lasciano con una sensazione di frustrazione causata dalla mancanza della cattura fisica della preda. Questa frustrazione può essere poi impropriamente sfogata sul proprietario.

Le 3 regole per mantenere il tuo gatto in forma

  • utilizza una alimentazione corretta in termini di quantità e qualità, proporzionata al livello di attività fisica
  • somministra il pasto rispettando l’etologia del gatto e sfruttando il suo comportamento predatorio per stimolarlo a muoversi.
  • se possibile permetti al gatto di uscire all’esterno in un ambiente sicuro e controllato

Si ringrazia per la collaborazione la Dott.ssa Emanuela Dalla Costa, Medico Veterinario, EBVS European Veterinary Specialist in Animal Welfare

Condividi!

Ti potrebbe interessare anche