Un giorno, rispondendo al telefono del negozio, mi fu chiesto se avessimo i copri unghie per gatti.
Credo di avergli chiesto di ripetere un paio di volte quello che stava cercando e, ad ogni spiegazione aggiungeva qualcosa in più per farmi capire ma in realtà, purtroppo, avevo capito benissimo cosa stesse cercando…il suo gatto aveva iniziato a graffiare il divano e lui cercava un modo per evitarlo.
Questo il motivo per il quale serve informare, e informarsi, sulle unghie dei gatti.

Unghie del gatto: a cosa servono?

Le unghie nei gatti servono per:

  • difendersi
  • grattarsi
  • pulirsi
  • sono legate all’equilibrio
  • alla mobilità
  • scaricare un po’ di stress.

Ti sarà capitato, o capiterà, di sorprendere micio che si mangia le unghie: è una cosa normale (a patto che non lo faccia in continuazione).

Questo comportamento gli permette di rimuovere strati di cheratina vecchi e pezzi di unghia più lunghi, per liberare l’unghia nuova e mantenerla in salute.

Oltre al suo naturale intervento, anche noi possiamo contribuire al benessere delle unghie accorciandole leggermente per evitare che queste crescano troppo e, nei casi più gravi, penetrino nei cuscinetti creando forte dolore e possibili infezioni.

Tagliare le unghie eviterà che il gatto si ferisca accidentalmente quando si gratta (può capitare che si procuri piccoli graffi magari sulle tempie), e che faccia qualche graffio al suo coinquilino felino e/o umano.

È una pratica che va fatta prevalentemente sui gatti casalinghi in quanto, non uscendo, non hanno modo di consumare l’unghia su terreni naturali.

In alcuni paesi è legale estirpare le unghie al gatto, in Italia fortunatamente è illegale.

È sempre bene attrezzarsi con un tiragraffi o comunque un graffiatoio in cartone, soprattutto con gatti cuccioli, per abituarli fin da subito ad utilizzarlo.

L’uso di questa postazione eviterà che il micio graffi il divano o qualche mobile.

Io l’ho sempre posizionato nelle vicinanze del divano, da sempre luogo prediletto da Gatto per sfogarsi un po’. Con qualche accorgimento, unito ad un po’ di addestramento e disciplina, riuscirai a preservarlo da buchi e fili tirati.

tiragraffi per gatti
Tiragraffi per gatti

Tagliaunghie per gatti: come sono fatti

tagliare le unghie del gatto
Uso del tagliaunghie per gatti

La caratteristica del tagliaunghie per gatti è di avere le lame arrotondate anziché piatte. In questo modo si evita di comprimere troppo l'unghia infastidendo l'animale.

Come tagliare le unghie a micio

come tagliare unghie al gatto
Come tagliare unghie al gatto - Codamentis™

1. l primo passo è comprare una forbice apposita per tagliare le unghie (tagliaunghie per gatto).

Attendi il momento in cui il micio dorme, lo coglierai impreparato e troppo stordito per scappare via di corsa.
Procedi al taglio.

2. Visualizza bene l’unghia, schiacciando leggermente il polpastrello questa uscirà dalla zampina, taglia solo la punta trasparente nella direzione giusta (indicata sulla confezione).
Fai molta attenzione a non tagliare la parte vascolarizzata e ai movimenti improvvisi del gatto.

3. Esegui il taglio su tutte le unghie e dai una gustosa ricompensa al tuo felino, perché nel mentre si sarà sicuramento svegliato e/o infastidito.

Cosa sono i copri unghie?

I famosi copriunghie che cercava il cliente sono rivestimenti in plastica per le unghie del gatto.
Servono per evitare che divani, mobili e persone vengano graffiati.

Ho visto questi cappucci in vendita solo online per il momento.

Hanno al loro interno della colla che impedisce che vengano persi o tolti dal gatto.
La cosa che mi ha lasciato più perplessa è che fosse stato un veterinario a consigliare questo prodotto (anche se ho imparato a prendere con le pinze quello che mi viene riportato).

Questi copri unghie sono strumenti che limitano molto la natura dell’animale (oltre a non potersi grattare o difendere).

Come ho scritto all’inizio, le unghie sono molto importanti per i gatti e per tutti gli animali che ne sono dotati.
Se non si è disposti a scendere a compromessi per il benessere dell' animale domestico, ad accettare che potrebbe o non potrebbe graffiare e danneggiare l’arredamento, forse è il caso di ripensare al fatto di prenderne uno.

L’unico motivo di utilizzo che posso approvare è per evitare che il gatto si gratti troppo, a causa di problemi nervosi o dermatiti derivanti da intolleranze, causandosi quindi delle lesioni anche importanti. Per il resto, lascia che si comporti da gatto.

Chiedi al veterinario o ad un toelettatore di farti vedere come si fa. Se non ti senti sicuro, hai paura di non riuscire nell’impresa o il gatto è intoccabile, potrebbe provvedere a tagliare le unghie alla belva al posto tuo.

Condividi!

Ti potrebbe interessare anche