Parlando di erba per gatti ed erba gatta ho citato il Matatabi, vediamo cos’è, a cosa serve e quando è utile al posto del catnip.

Origine del Matatabi

Actinidia Polygama, anche chiamata Silvervine o Matatabi è una pianta rampicante che nasce in Asia orientale.

È stata impiegata per secoli tra Cina e Giappone a sostegno della medicina tradizionale ed è tutt’oggi usata come terapia alternativa per trattare diverse patologie.

Effetti

Il Matatabi ha un duplice effetto sul gatto:

  • euforizzante: quindi è utile per stimolarlo a fare attività;
  • rilassante: aumenta il suo benessere generale.

Il Matatabi è l’alternativa al catnip in quanto, quest’ultima, non ha sempre effetto sui gatti.

Studi dimostrano che:

  • il 65% dei gatti risponde al catnip e
  • quasi l’80% risponde al matatabi!

Il Matatabi nei giochi per gatti

gioco gatto matatabi
Pesciolino in stoffa al Matatabi

Ti sarai imbattuto sicuramente in giochi per gatti al Matatabi, nella maggior parte dei casi si tratta di giochi in stoffa imbottiti di quest'erba essiccata. Li trovi nelle più svariate forme: pesciolini, sardine, palline, etc.
Eccone alcuni:

Questi giochini, per effetto del Matatabi contenuto all'interno, sono irresistibili per qualsiasi gatto!

Questa pianta, infatti, produce actinidina la quale è più probabile abbia effetto sui gatti, seppur in maniera differente a seconda del soggetto.

In alcuni articoli online ho letto che il gatto, dopo esser venuto in contatto con questa sostanza, si sdraia sulla schiena con le zampe verso l’alto, rilassandosi totalmente (cosa non riscontrata nei miei). In altri casi li rende euforici e attivi, aumentando la voglia di giocare e incrementando l’affettuosità anche in quei gatti timidi e schivi.

Vedremo invece quasi sicuramente i nostri mici

rotolarsi per terra, strofinando il muso sul giochino ripieno di Matatabi, mordendolo, leccandolo e scalciando.

In oriente, questa reazione altamente diffusa tra i gatti, viene chiamata “Matatabi Dance”.

Come usare il Matatabi

gatto gioca con matatabi
Gatto stimolato dal Matatabi

La durata degli effetti del Matatabi arriva fino ad un massimo di 30 minuti (secondo alcuni 10 minuti), dopodiché il gatto sarà "immune" per le successive ore, quindi non mostrerà più interesse verso il giochino. Non esistono oltremodo dati scientifici che dimostrino lo sviluppo di una dipendenza da parte del gatto, quindi non c’è da preoccuparsi.

Per evitare che il gatto ne diventi assuefatto, non lasciare il giochino sempre disponibile ma daglielo in un momento prestabilito della giornata o a giorni alterni.

Quando usare il Matatabi

Il Matatabi va benissimo per essere utilizzato:

  • per intrattenere (stimolare il gioco);
  • addestrare (per chi vuole);
  • allenare il micio (in casi di obesità ad esempio).

È anche un’eccellente sostanza naturale che aiuta a calmare gatti stressati o impauriti.

Si possono usare i frutti essiccati del Matatabi o la polvere per:

Sono in commercio anche dei bastoncini che dovrebbero servire per la pulizia e salute dei denti, da far usare però in tua presenza.

Il mio consiglio è quello di controllare spesso che i vari giochini non siano rotti e, nel caso, aggiustarli se possibile o sostituirli.

Condividi!

Ti potrebbe interessare anche