Prevenire il dolore alle articolazioni del cane e mantenere una buona mobilità sarà sicuramente una tua grande preoccupazione.

Ormai è noto che prima si inizia a prendersi cura della salute delle articolazioni e migliori saranno i risultati a lungo termine, per questo voglio darti alcuni consigli che potrai mettere in pratica nell'immediato.

Problemi articolari nel cane

I cani che mantengono il peso ideale e una corretta forma fisica, seguono una dieta sana ed equilibrata e assumono integratori appropriati hanno meno probabilità di avere problemi di artrite.

Quando si tratta di integratori per le articolazioni del cane, tuttavia, può essere difficile separare ciò che è utile da ciò che è scientificamente provato essere efficace!

I due principali tipi di problemi articolari che si riscontrano nei cani sono quelli dello sviluppo e quelli degenerativi.

Malattia articolare dello sviluppo

displasia anca cane
Displasia dell'anca nel cane: radiografia

La malattia articolare dello sviluppo include:

  • Displasia dell'anca
  • displasia del gomito
  • OCD (osteocondrite dissecante)

Malattia articolare degenerativa

La malattia degenerativa delle articolazioni è solitamente definita artrosi e colpisce prevalentemente gli anziani ma può essere rilevata anche in soggetti di giovane età.

Perché usare un integratore?

integratori alimentari cani omega 3
Integratori alimentari

I principi attivi che trovi negli integratori funzionano come elementi costitutivi di alcuni dei normali componenti della cartilagine articolare e riducono l'effetto di certi enzimi distruttivi presenti all'interno di un'articolazione infiammata. Inoltre migliorano l'effetto lubrificante del fluido articolare. Proprio per la loro funzione di "proteggere" la cartilagine dall'usura eccessiva, vengono detti anche condroprotettori.

Idealmente dovrebbero essere usati all'inizio del corso dell'osteoartrosi e con l'obiettivo di rallentare la progressione dell'artrite piuttosto che ottenere una drastica diminuzione dei sintomi clinici (se presenti).

Non è chiaro se abbiano un ruolo nella prevenzione, ma a causa della mancanza di effetti collaterali significativi si consiglia l'integrazione anche dopo procedure di routine che possono provocare artrosi.

Assunzione dei condroprotettori

Sul mercato si trovano numerosi integratori condroprotettori in diversi formati:

  • compresse
  • tavolette masticabile
  • polvere

che racchiudono al loro interno numerose sostanze in modo da sfruttare la loro azione sinergica.

Nell'ambito dell'alimentazione commerciale esistono poi delle crocchette già addizionate di alcuni dei più noti principi attivi come acidi grassi Omega 3, glucosamina e condroitina.

Veniamo ora alle principali tipologie di sostanza che possono essere utilizzate per il tuo amico a 4 zampe.

ACIDI GRASSI OMEGA-3

È stato dimostrato che gli acidi grassi omega-3 riducono l'infiammazione presente nelle articolazioni artritiche del cane.

Secondo uno studio effettuato su 50 cuccioli di Labrador a cui veniva somministrata una dieta ricca di acidi grassi omega 3, l’integrazione non riduce la prevalenza di displasia di anca ma può modificare alcuni processi infiammatori portando a minor rischio di sviluppare artrosi.

Gli omega-3 nella maggior parte delle diete di mantenimento non sono sufficientemente alti però per trattare gli stati di malattia. Se hai un cane artritico che sta seguendo una dieta di mantenimento formulata con omega-3, dovrai somministrare un integratore di omega-3 in aggiunta per raggiungere il livello terapeutico.

La medicina basata sull'evidenza suggerisce che l'olio di pesce (ricco di omega 3) è più efficace dei prodotti a base di glucosamina nell'alleviare i sintomi associati all'artrite, quindi ti suggerisco di integrare il cibo del tuo cane con capsule di olio di pesce nel caso in cui sia affetto da artrosi.

AGENTI CONTENENTI GLUCOSAMINA / CONDROITINA SOLFATO

Non esistono studi che provino l’effetto della somministrazione di glucosamina cloridrato e condroitina solfato sulla salute delle articolazioni sane. Sono disponibili solo alcuni dati sull’efficacia in caso di artrosi e i miglioramenti si riscontrano solo dopo determinati mesi di somministrazione.

MEMBRANA D’UOVO

La membrana d’uovo contiene alte concentrazioni di glucosamina, condroitina, collagene e acido ialuronico ma l'assorbimento di questi nutrienti è sconosciuto. Ci sono alcuni buoni studi sull'uomo che dimostrano l'efficacia della membrana del guscio d'uovo nel trattamento dell'osteoartrosi ma non esistono studi pubblicati sui cani, e tanto meno sull’uso di questo principio attivo in termini di prevenzione.

BOSWELLIA SERRATA

boswellia serrata condroprotettore
Boswellia serrata: pianta e resina

La popolarità della boswellia, una specie botanica scoperta più di tre millenni fa, sta vivendo una rinascita.

Riconosciuta da tempo per i suoi benefici antinfiammatori, questa resina ha anche proprietà antitumorali e immunomodulatorie. La boswellia e gli acidi boswellici, mostrano proprietà antinfiammatorie, dimostrate sia in vitro che in vivo.

La presenza di cibo nello stomaco, così come il tipo di cibo consumato, altera drasticamente la biodisponibilità degli acidi boswellici e gli acidi biliari prodotti durante la digestione influenzano significativamente il loro assorbimento, attento quindi alle modalità di somministrazione di questa sostanza.

Studi clinici hanno dimostrato che la boswellia apporta benefici ai pazienti con artrite, come una significativa riduzione della gravità dei segni clinici.

Uno studio su pazienti umani con osteoartrosi del ginocchio ha mostrato che la boswellia riduce il dolore e il gonfiore e aumenta la mobilità e la resistenza.

Purtroppo non esistono prove scientifiche sulla potenzialità di questa piante in senso preventivo.

CURCUMINA

Uno studio ha dimostrato che la curcumina offre supporto antinfiammatorio per il trattamento dell'osteoartrite nei cani e antiossidante utile per i pazienti anziani. Ma gli estratti standard non sono ben assorbiti nei cani, il che li rende un supplemento articolare meno efficace.

Ricordati che esistono sempre degli effetti collaterali correlati all’uso di sostanze vegetali, la curcuma e la boswelia non vanno quindi prese con leggerezza pensando che “tanto sono naturali".

COLLAGENE

Il collagene può migliorare la mobilità nei cani affetti da artrite.

È un integratore naturale che aiuta a lubrificare e proteggere le articolazioni.

L'efficacia dell'utilizzo del collagene a scopo preventivo non è comprovata ma esiste uno studio effettuato su 100 cuccioli di labrador da cui si evince che

ACIDO IALURONICO E COLLAGENE DIMINUISCONO I SINTOMI DI DISPLASIA DI GOMITO E SE SOMMINISTRATI DALL'ETÀ DI 3 MESI  HANNO PROBABILMENTE UN’AZIONE CUMULATIVA CONFERENDO PROTEZIONE ALLE CARTILAGINI

ACIDO IALURONICO

È il principale componente delle cartilagini e del liquido sinoviale, il fluido presente normalmente all'interno delle articolazioni che le nutre e ne permette il corretto movimento.

È una molecola di dimensioni molto grandi e di conseguenza fa molta fatica, una volta ingerita, a raggiungere l'articolazione; la somministrazione preferenziale risulta quindi quella intrarticolare. Tramite una iniezione l'acido ialuronico verrà infiltrato direttamente nel sito in cui se ne richiede la presenza a scopo terapeutico.

A livello preventivo purtroppo non esistono dati che ne attestino l'efficacia.

Le 5 regole per avere articolazioni sane

  1. Esegui esercizio fisico costante e idoneo all’età del tuo cane. Anche in presenza di patologia articolare!
  2. Mantieni il peso ideale ed evita il sovrappeso
  3. Segui una dieta bilanciata e arricchita di Omega 3
  4. Inizia gli agenti condroprotettivi il prima possibile se hai un cane di taglia grande o predisposto allo sviluppo di patologie dell'accrescimento e artrosi.
  5. Gli agenti condroprotettivi funzionano molto lentamente. Se il tuo cane ha già sviluppato artrosi prevedi di trattare il dolore in altro modo per due o tre mesi, in attesa dell’efficacia dell’integratore. Consulta il tuo veterinario per i giusti suggerimenti su come trattare il dolore del tuo cane.

BIBLIOGRAFIA

Bauer JE. Therapeutic use of fish oils in companion animals. JAVMA 2011;239(11):1441-1451.

Dove RS. Nutritional therapy in the treatment of heart disease in dogs. Altern Med Rev 2001;6(Suppl):S38-S45.

Park HJ, Park JS, Hayek MG, et al. Dietary fish oil and flaxseed oil suppress inflammation and immunity in cats. Vet Immunol Immunopathol 2011;141(3-4):301-306.

Pan Y, Kennedy AD, Jonsson TJ, Milgram NW. Cognitive enhancement in old dogs from dietary supplementation with a nutrient blend containing arginine, antioxidants, B vitamins and fish oil. Br J Nutr

2018;119(3):349-358.

J Vet Sci, 2014 Dec;15(4):569-74. doi: 10.4142/jvs.2014.15.4.569. Epub 2014 Sep 17.

Efficacy of an oral hyaluronate and collagen supplement as a preventive treatment of elbow dysplasia

Simón Martí-Angulo 1, Núria García-López, Ana Díaz-Ramos

Reichling J, Schmokel H, Fitzi J, et al.  Dietary support with Boswellia resin in canine inflammatory joint and spinal disease.  Schweiz Arch Tierheilkd. 2004;146(2):71-9.

Kimmatkar N, Thawani V, Hingorani L et al.  Efficacy and tolerability of Boswellia serrata extract in treatment of osteoarthritis of knee – a randomized double-blind placebo controlled trial.  Phytomedicine.  2003;10:3-7.

Colitti M, Gaspardo B, Della Pria A, et al. Transcriptome modification of white blood cells after dietary administration of curcumin and non-steroidal anti-inflammatory drug in osteoarthritic affected dogs. Vet Immunol Immunopathol 2012;147(3-4):136-146

Absorption, uptake and tissue affinity of high-molecular-weight hyaluronan after oral administration in rats and dogs.

Balogh L, Polyak A, Mathe D, Kiraly R, Thuroczy J, Terez M, Janoki G, Ting Y, Bucci LR, Schauss AG.

J Agric Food Chem. 2008 Nov 26;56(22):10582-93. doi: 10.1021/jf8017029.

PMID: 18959406

Condividi!

Ti potrebbe interessare anche