Parliamo di accoppiamento nel cane: la scelta del riproduttore è stata fatta con giudizio, valutando tutte le possibili variabili e test del Dna per escludere le più probabili malattie genetiche. Adesso è ora di prepararsi all'accoppiamento. Come affrontarlo al meglio per il maschio e la femmina e senza rischi per nessuno?

Prepararsi all'accoppiamento del cane

Ora che il tuo cane femmina è pronta a diventare mamma devi preoccuparti di monitorarla nella maniera corretta.
Monitorarla? Ma cosa significa?

Il momento dell'accoppiamento innesca un modifiche metaboliche molto faticose per la tua futura mamma: tutto il suo organismo subirà, da qui a poco, moltissimi cambiamenti, che la metteranno a dura prova.

Sarà tua responsabilità assicurarti che proceda tutto in maniera lineare. Assicurati di avere tutto sotto controllo!! Non hai margine di errore perché il periodo in cui la tua femmina sarà fertile è molto breve.
Programma, elenca, prendi appunti, crea un piano ben organizzato per non farti trovare mai impreparato.

Nella fase che precede l’accoppiamento, la nostra futura mamma potrà vivere normalmente:

  • potrà fare le sue consuete passeggiate;
  • in caso di necessità potrà fare il bagno (io cerco di evitare).

in questa fase può essere utile inserire nell'alimentazione un integratore naturale per le difese immunitarie: dato che durante il calore queste ultime tendono ad abbassarsi, un supporto naturale è indicato per assicurarci che la nostra mamma inizi la gravidanza in perfetta forma fisica.

A parte questa accortezza, in questa prima fase non è necessario alcun cambiamento per quanto concerne l'alimentazione.

Il calore del cane femmina e il progesterone

Come prima cosa: prendi un appuntamento con un genetista specializzato in riproduzione.
Tieni sempre a mente che l'ambiente dove la futura mamma vive dovrà essere il più possibile rilassante e privo di stress, il suo stato mentale giocherà un ruolo fondamentale per tutto questo faticoso periodo.

A questo punto attendi il calore!!

Il calore del cane femmina dura circa 20 giorni.

Il periodo fertile va dal nono al tredicesimo giorno in linea di massima. Per avere la certezza del giusto momento per l'accoppiamento abbiamo a disposizione l’esame del progesterone.

Il tuo veterinario, dopo circa sette giorni dall'inizio delle perdite, quando inizieranno a non avere più un colore rosso vivo, eseguirà il dosaggio del progesterone e, in base al risultato, saprà dirti quando dovrà avvenire l'accoppiamento.

La qualità del cane maschio

Un aspetto che non abbiamo menzionato ma che gioca un ruolo fondamentale, è la qualità del maschio!
Abbiamo già parlato delle caratteristiche fondamentali che sono indispensabili per lo stallone a livello di:

  • salute
  • morfologia 
  • carattere

ma non è tutto!!

È opportuno eseguire uno spermiogramma, per avere la certezza che sia un seme di qualità, con un alto numero di spermatozoi e un ottima motilità.

Una volta stabilito che il seme è ottimo allora potrai procedere al accoppiamento.

Accoppiamento del cane: monta naturale o monta artificiale?

accoppiamento cani monta naturale
Monta naturale

Confrontati con il tuo veterinario, per decidere quale delle due opzioni è più indicata per la tua futura mamma.

  • Nella monta naturale, i cani si accoppiano naturalmente senza l’intervento dell'uomo.
  • Nella monta artificiale, il veterinario preleva il seme dal maschio e feconda la femmina artificialmente.
accoppiamento cani nodo
Monta naturale: momento del nodo

La scelta di optare per una o per l’altra è data da molti fattori.

Ad esempio, molto spesso noi allevatori utilizziamo il seme congelato di uno stallone che si trova in un altro stato, in questo caso per ragioni economiche, logistiche, organizzative, si sceglie di farsi spedire il seme, che varrà inviato alla banca del seme a cui ci appoggiamo, per essere stoccato fino al momento dell'utilizzo.

Come allevatore, quando è possibile, preferisco lasciare fare alla natura, che va rispettata sempre, perché quando si decide di diventare allevatori, diventiamo soci minoritari proprio della natura.

Arrivato a questo punto non ti resta che affrontare i prossimi 58/62 giorni.

MA COME???

Nel prossimo articolo parleremo di tutto ciò che dovrai sapere per affrontare al meglio questi due meravigliosi mesi di attesa.

Condividi!

Ti potrebbe interessare anche