Come educare un Amstaff

Il cane di razza Amstaff non è un cane per tutti. In questo articolo cerchiamo di capire quale sia la sua famiglia ideale.

Amstaff cucciolo

Un cucciolo di Amstaff ti conquista subito.
Ti corre incontro con grande entusiasmo e goffaggine, poi ti arriva davanti, si siede e si presenta e mentre tu ti sciogli davanti ai suoi atteggiamenti lui sta già pensando a come sarà divertente (e istintivo per lui) cercare di andare a mordere qualunque suo simile.
Ebbene sì, hai capito bene.

Un Amstaff adulto sarà un cane forte, grande e potente, che incuterà timore nelle persone.

Carattere dell'Amstaff

Il carattere di questo cane è un po' particolare, in quanto non gli piacciono i suoi simili. È una sua memoria di razza, essendo stato allevato per combattere contro i cani o, peggio contro i tori.
Accadeva due secoli fa, ma il retaggio nel suo Dna è rimasto.

Questo è un vero problema che porta la razza ad avere un alto tasso di abbandono, in particolare in quelle famiglie che non l'hanno acquistato con consapevolezza o che non sono state in grado di comprendere le sue esigenze.

Educazione dell'Amstaff: di cosa ha bisogno?

La cura, in particolare di un cucciolo, può essere impegnativa ma, come tutti, il tuo Amstaff, all'inizio avrà necessità di:

  • amore
  • comprensione
  • insegnamento
  • educazione
  • rimproveri
  • gioco
  • nutrimento.

La vita con un cane implica rinunce da parte del proprietario che diventerà, a tutti gli effetti, un genitore di un figlio a 4 zampe che non crescerà mai abbastanza da essere indipendente.

Sarà la persona a doversi mettere la coda e non il cane a dover diventare umano.

Saremo noi a doverci adattare alla loro vita e non il contrario.

Il cucciolo avrà bisogno di regole da rispettare per imparare e memorizzare i comportamenti accettati e apprezzati e distinguerli da quelli considerati molesti.

L'educazione dell'Amstaff dovrà passare anche dalla pazienza e impegno, soprattutto nel perdonare senza punire fino a quando non capirà cosa sarà giusto fare.

Il premio, in confronto alla totale indifferenza, saranno le sue discriminanti.

Comportamenti del cucciolo di Amstaff

Le cose che più ti impegneranno saranno:

Se non hai mai avuto esperienza con l'educazione di un cane è essenziale che tu ti rivolga a un educatore che possa seguirti passo passo in questo percorso al fine di non incorrere in problemi che potrebbero minare la fiducia del cane in te.
Gli Amstaff sono cani con carattere, devono sentire che tu sai cosa vuoi da loro, e che sai come dirlo in modo chiaro e univoco.

Il linguaggio non è il tuo ma, ancora una volta quello del cane.

Tu dovrai imparare a parlare la sua lingua, non sarà lui a poter imparare la tua.

I primi periodi a casa, il cucciolo farà la pipì dove non dovrà, scapperà di sicuro, ma ci vorrà poco perché capisca che è molto meglio farla fuori.

Lui dovrà poter uscire a sporcare anche quando il tempo non è clemente (pioggia o freddo).
Questo per te sarà un sacrificio che verrà ripagato con amore incondizionato, affetto, compagnia e gioia di vivere.

Infine un ultimo consiglio.

Il tuo cucciolo avrà certamente bisogno di un buon veterinario. Non insegnargli ad andare in ambulatorio solo per le visite di controllo, ma recati in quella sede anche per andare a prendere una coccola, sarà utile per dargli confidenza con il medico, ma anche per non dare la sensazione che, in macchina, si vada solo per farsi punzecchiare.

Bene, per oggi è tutto!

Condividi!